Terremoto in Messico di 8.2, almeno 15 vittime. Rientra allerta tsunami, ma onde molte alte

Italia, Venerdì 08 Settembre 2017 - 13:18 di Redazione

Un terremoto di 8,2 colpisce il Messico. Il bilancio parziale parla di almeno quindici morti di cui due bambini. Si tratta della scossa "più forte e di maggior magnitudo degli ultimi cento anni", ha precisato il presidente messicano Enrique Pena Nieto. Quello che preoccupa in queste ore sono le "repliche" - che finora sono state 65 - più che l'allerta tsunami, ha aggiunto il presidente parlando dalla sede della protezione civile nella capitale. "E' stato un sisma molto lungo, tutti noi qui lo abbiamo sentito", ha aggiunto. Nieto ha specificato che dieci delle vittime hanno perso la vita nello stato di Oaxaca.E il governo del Messico ha fatto rientrare l'allerta tsunami dopo il potente terremoto nella notte. In alcune aree della costa colpita dalla scossa ci sono comunque onde molto alte e i governatori degli stati del sudest, quali Oaxaca, Chiapas e Tabasco, hanno chiesto alle popolazioni dei villaggi lungo le coste di allontanarsi.

Ansa



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code