La crosta terrestre in Italia centrale vibra dal 24 agosto 2016

Italia, Giovedì 11 Gennaio 2018 - 14:10 di Redazione

Una sorta di vibrazione scuote la crosta terrestre dell'Italia centrale dal 24 agosto 2016 e la scossa di magnitudo 3.4 registrata alle 4:48 dell'11 gennaio 2018 ad Amatrice è collegata a questo meccanismo. Lo ha detto all'ANSA Carlo Doglioni, presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). "Questa sorta di vibrazione continuerà ancora - ha aggiunto - ed è dovuta al graduale adattamento del volume della crosta terrestre". Una scossa di magnitudo 3.4, secondo il presidente dell’Ingv, è del tutto compatibile con l'evoluzione delle repliche in corso dal 24 agosto 2016. ''Terremoti simili - ha proseguito - ci sono stati anche nelle ultime settimane e non c'è un allarme specifico: sappiamo che nell'area ci sono circa 20-30 scosse al giorno, molte di magnitudo inferiore a 2.0, e sono tutte repliche legate allo stesso meccanismo''.

Ansa



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code