Ancora un weekend tra sole e pioggia, poi torna il freddo

Italia, Sabato 12 Maggio 2018 - 18:48 di Redazione

Sarà il terzo weekend di fila senza pic-nic e grigliate a causa dell'instabilità del tempo, con alternanza di sole e pioggia. Sarà seguito da una fase di maltempo più forte e dal ritorno del freddo, con temperature che scenderanno anche di 8 gradi. Le previsioni sono del meteorologo di 3bmeteo.com, Edoardo Ferrara.    "Il mese di maggio - spiega - prosegue estremamente dinamico e instabile, tanto che da domenica è atteso l'arrivo di una perturbazione nord atlantica che darà vita a un vortice freddo.    Dopo un sabato con sole prevalente nonostante locali temporali su Alpi, Prealpi, Appennino e solo isolatamente in pianura, domenica il tempo si farà ancora più instabile: rovesci e temporali sparsi tenderanno ad aggredire il Nordovest, per poi estendersi in giornata anche al Nordest e al Centro, specie in Sardegna e Toscana. Non sono esclusi fenomeni anche intensi".    Secondo i meteorologi del Centro Epson Meteo, nel fine settimana l'alta pressione dell'Anticiclone delle Azzorre rimarrà lontana, confinata sul settore più occidentale del Mediterraneo, lasciando la nostra Penisola in balia di correnti instabili e perturbazioni atlantiche.    Dopo il week-end, precisa Ferrara di 3bmeteo.com, si aprirà "l'ennesima fase instabile ma soprattutto fresca di questo maggio capriccioso. La prossima settimana vedrà infatti, almeno nella prima parte, frequenti piogge e temporali a macchia di leopardo da Nord a Sud, non sono escluse locali grandinate. Non mancheranno comunque anche delle parentesi più asciutte e soleggiate, specie su coste e pianure". Le temperature, sottolinea il meteorologo, "saranno in calo anche sensibile da domenica sera, soprattutto al Nord e sulle tirreniche, anche di oltre 6-8 gradi. Tornerà così a nevicare sulle Alpi e Appennino settentrionale anche sotto i 2000 metri, fin verso i 1400-1600 metri sull'ovest delle Alpi, l'Appennino tosco-emiliano e ligure". Non è escluso, sempre secondo Ferrara, qualche fiocco anche più in basso durante i rovesci più intensi.    "La neve in montagna a maggio - rileva l'esperto - è comunque un fenomeno che può rientrare nella tipica variabilità primaverile. Da segnalare infine che sull'Europa occidentale farà molto fresco, con temperature ben al di sotto della media in particolare tra Inghilterra, Francia occidentale e parte di Spagna e Portogallo". 

Ansa



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code