Agguato in Puglia, Questore vieta i funerali pubblici per il boss giustiziato

Italia, Venerdì 11 Agosto 2017 - 13:50 di Redazione

E' stato ucciso con due fucilate alla nuca il boss di Monte Sant'Angelo Mario Luciano Romito. E' quanto è emerso dalle autopsie eseguite nell'istituto di medicina legale di Foggia delle quattro vittime dell'agguato a San Marco in Lamis. La stessa sorte è toccata al cognato di Romito, Matteo de Palma, che era l'autista del boss: anche lui è stato ucciso con un colpo di fucile alla nuca. I due fratelli contadini, uccisi perchè testimoni involontari del duplice omicidio, sono stati giustiziati con colpi sparati a distanza ravvicinata.Il questore di Foggia ha vietato i funerali, in forma pubblica, del presunto boss ucciso, Mario Luciano Romito. Si svolgono invece nella chiesa della Collegiata, a San Marco in Lamis, dove è stato proclamato lutto cittadino, i funerali per Aurelio e Luigi Luciani, i due fratelli uccisi dai killer.

Ansa



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code