Sanità, Nesci e Parentela (M5S) spiegano la "truffa" del Piano di rientro

Calabria, Giovedì 07 Dicembre 2017 - 20:14 di Redazione

«Sanità: la truffa del Piano di rientro e la commedia del commissariamento» è il titolo dell'iniziativa pubblica di domenica 10 dicembre proposta a Taurianova (Rc) dal Meet Up Grillitauri, in programma alle ore 16,30 presso la Sala San Pio. All'appuntamento interverranno i deputati M5s Dalila Nesci, capogruppo in commissione Sanità, e Paolo Parentela, insieme a Gianluigi Scaffidi, consigliere nazionale di Anaao-Assomed e a Giacinto Nanci, medico di base e rappresentante dell'associazione catanzarese MediAss, che lavora sui dati di morbilità. «Si tratta –  precisano gli organizzatori – di un momento imperdibile di informazione che consentirà ai cittadini, con fatti e prove schiaccianti, di conoscere la grande menzogna sulla gestione della sanità calabrese, che come chiarito in parlamento dalla deputata Nesci, non doveva subire né il Piano di rientro né il commissariamento, dal '99 ad oggi non avendo ricevuto in tutto 2miliardi dal governo nazionale, il quale ha invece imposto tagli micidiali e negato il diritto alla salute, previsto come fondamentale dalla Costituzione». «Smaschereremo –  aggiungono Nesci e Parentela – l'ignobile e immorale teatro del ministro della salute, Beatrice Lorenzin, del governatore Mario Oliverio e di quegli apparati di potere pilotati da Pd e Ap, che sono già pronti a sostituire il commissario Massimo Scura con un burocrate analogo, per ingannare ancora una volta i calabresi. La verità, come spiegheremo, è che il sottosegretario Antonio Gentile, sodale di Lorenzin, non vuol perdere il controllo della sanità e Oliverio continua a fingere sperando vanamente di recuperare consensi». 



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code