Auto blu, 774 in meno nell'ultimo anno

Italia, Lunedì 19 Marzo 2018 - 16:07 di Redazione

Il numero delle auto blu nell'ultimo anno ha subito un altro calo. Nel 2017 infatti, secondo il monitoraggio condotto dal ministero guidato da Marianna Madia, si contano nel complesso 29.195 auto, "in diminuzione rispetto a quelle del 2016 di 774 unità, pur in presenza di un incremento del numero dei rispondenti": gli enti che hanno comunicato i dati sono circa il 68% (erano il 59% l'anno prima). Sono scese nei Comuni Capoluogo (-28), negli enti pubblici nazionali (-119), nelle province e città metropolitane (-195) e nelle Asl (oltre 2 mila in meno) dove però il calo è anche dovuto a una 'ripulitura dei dati', visto che, spiega lo stesso ministero, l'anno prima erano state inserite vetture non classificabili come auto blu essendo dedicate a servizi sanitari. Sono invece aumentate nelle amministrazioni statali (+3), nelle agenzie fiscali (+14, ma c'è stata ma new entry della Riscossione), nei Comuni (+703, per la maggiore adesione al monitoraggio) e nelle Regioni (+112, come conseguenza del passaggio delle competenze provinciali).Auto blu: ministero P.A, con autista una su dieci (3.000)Monitoraggio su 2017, 1.000 con conducente ed ad uso esclusivo"La grande maggioranza delle autovetture censite (26.127) risulta in uso a più servizi ed uffici senza autista, solo il 10,4% (3.068) sono con autista, di cui il 3,6% (1.065) in uso esclusivo e il 6,8% (2.003) in uso non esclusivo". Lo rileva il monitoraggio del ministero della P.A. Le vere auto blu quindi, quelle con il conducente, sono una fetta esigua rispetto al totale delle vetture a disposizioni delle amministrazioni, stando sempre ai dati comunicati dagli enti che hanno partecipato al censimento.Auto blu: ministero P.A, ok limite 5 ma c'è ancora chi è oltreIn linea ministeri, Esteri e Trasporti sforano. Entrate ne ha 25"La quasi totalità delle amministrazioni centrali ha un parco auto, in uso esclusivo e non esclusivo, con autista pari a o inferiore a 5 autovetture", limite previsto dal decreto del 2014. E' quanto fa sapere il ministero della P.A, tirando le fila dell'indagine annuale. Restano però delle eccezioni. C'è chi sfora di poco, come nei ministeri, dove su 14, considerando anche la presidenza del Consiglio, sforano il tetto Infrastrutture e Trasporti (7) e Affari esteri (9). L'avanzo è invece più consistente per l'Agenzia delle Entrate (25 in uso non esclusivo con autista). Auto blu: niente tetti per Comuni, tra i grandi Roma al topLimite di 5 vetture con autista non c'è e così in 10 vanno oltreIl tetto delle 5 vetture con autista vale solo per le amministrazioni centrali e, infatti, se si guarda ai Comuni capoluogo in dieci vanno oltre. E' quanto emerge dalle tabelle pubblicate sul sito web del ministero della P.A, che fa il punto sul censimento delle auto blu nel 2017. I Comuni capoluogo hanno risposto quasi tutti (al 97%) e dalle informazioni che hanno trasmesso al ministero, riportate in una tabella ad hoc, emerge come tra le città che hanno più vetture con autista a disposizione (sia in uso esclusivo che non) c'è Roma, con 124 (139 considerando anche quelle senza autista), seguono a distanza Messina con 25 (56 in tutto), Palermo con 24 (33 in totale) e poi a pari merito con 17 Milano (21 nel complesso), Napoli e Oristano. Dopo vengono altri Comuni del Sud (come Bari, Brindisi e Catania). Se si fa invece caso al numero complessivo delle auto, quindi anche a quelle senza autista (per cui però il limite non c'è neppure nella P.A centrale) a svettare è Torino con 233 auto; mentre a 109 si ferma Firenze. 

Ansa



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code