Spia russa avvelenata in Gb, Londra evoca boicottaggio Mondiali Russia

Italia, Martedì 06 Marzo 2018 - 17:53 di Redazione

L'ombra di un nuovo caso Litvinenko si allunga sulla Gran Bretagna e sui rapporti - riprecipitati ormai a livello da guerra fredda - fra il Regno e la Russia di Vladimir Putin, comn Londra che ora minaccia di boicottare i mondiali di calcio  in Russia. Serghei Skripal, 66 anni, ex ufficiale dei servizi segreti militari di Mosca (Gru) smascherato anni fa come doppio agente al soldo dell'MI6 britannico, è ricoverato in ospedale in condizioni definite "critiche", assieme alla figlia 33/enne Yulia, dopo essere stati avvelenati  da una sostanza ancora "ignota", in attesa di autopsia, nell'area di un centro commerciale a Salisbury, nel sud dell'Inghilterra, dove sono stati trovati accasciati privi di sensi su una panchina. Mosca ha dichiarato di non saperne nulla e ha offerto la propria disponibilità "cooperare" con i britannici sul caso. Ma Londra ha risposto con un duro monito del ministro degli esteri, Boris Johnson: il governo britannico considera "prematuro" fare congetture "sull'inquietante incidente", ha detto, avvertendo però che se i sospetti di una "responsabilità di Stato" della Russia saranno confermati, Londra reagirà "in modo appropriato e solido". Il capo del Foreign Office ha quindi evocato i Mondiali: "Sarebbe difficile procedere normalmente" con la partecipazione dell'Inghilterra se emergessero nuovi comportamenti ritenuti ostili da parte di Mosca e in particolare prove di un coinvolgimento dello Stato russo nel presunto avvelenamento.Restano i contorni d'una vicenda quanto mai sinistra. Skripal, colonnello a riposo del Gru, era stato arrestato in patria e condannato nel 2006 a 13 anni di prigione con l'accusa d'aver passato all'MI6 negli anni '90, in cambio di 100.000 sterline, informazioni classificate sulla rete d'agenti prima sovietici e poi russi presenti sull'isola. Finché nel 2010 non aveva ottenuto la grazia dall'allora presidente e attuale premier, Dmitri Medvedev, ma solo per essere inserito in uno scambio di spie con gli Usa destinato a riportare a casa 10 agenti russi arrestati poco tempo prima dall'Fbi: fra cui la patinata e ormai notissima Anna Chapman, detta 'Anna la rossa'. Da allora Skripal s'era rifugiato nel Regno Unito, ottenendo immediatamente asilo politico, ed era svanito nel nulla: eclissandosi in provincia e guardandosi bene da qualunque attività, intervento o rivelazione pubblica. Un "basso profilo", come sottolinea ancora la Bbc, che non sembra essere bastato a farlo dimenticare.Skripal aveva subito la morte della moglie Liudmilla, trasferitasi col marito in Inghilterra nel celebre scambio di spie del 2010 "Anna la rossa", deceduta per un tumore nel 2012, e anche del figlio 43/enne, in un recente ma non meglio precisato "incidente" in Russia insieme la fidanzata, durante una vacanza a San Pietroburgo. Lo scrive il Guardian, che cita un certificato di morte che descriveva un carcinoma. Secondo The Sun e Daily Mirror, Skripa temeva per la propria vita" dopo la morte di moglie e figlio.   

Ansa



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code